Il Comune va in aiuto agli iscritti negli asili

I contributi alle famiglie riaccendono la disputa sulla materna Pasini
I contributi alle famiglie riaccendono la disputa sulla materna Pasini
L.N. 22.01.2019

Un intervento diretto a favore delle famiglie di Arcugnano con bambini iscritti ai nidi e alla materna paritaria Pasini. Che abbiano un reddito all’interno dei parametri fissati dal Comune. La delibera quadro, già operativa, è stata approvata dalla maggioranza in consiglio comunale, con l’astensione di “SiAmo Arcugnano”. «A disposizione ci sono 55 mila euro - precisa il sindaco Paolo Pellizzari - le risorse che venivano assegnate dal Comune alla Pasini». Per ottenere il contributo il riferimento sarà il reddito familiare netto. «Ai genitori si chiede un’autocertificazione - continua il sindaco Pellizzari – vanno sommati gli importi delle buste paga, che siano una o due, e da questa cifra è possibile detrarre l’affitto o il mutuo sulla casa. Le richieste di contributo si possono già presentare». Tre le fasce di reddito previste: la prima reddito familiare netto inferiore a 30 mila euro; la seconda tra 30 mila e 35 mila; la terza tra 35 mila e 40 mila. Per i nidi il contributo è di 80 euro al mese per 10 mensilità, un totale di 800 euro a bambino, per la prima fascia; di 60 euro al mese, 600 euro, per la seconda e di 40 euro, 400 complessivi, per la terza. Per la Pasini invece 200 euro per la prima fascia, 10 mensilità da 20 euro; 150 euro totali per la seconda e 100 per la terza fascia. Delibera quadro contestata dal consigliere, ed ex sindaco, Paolo Gozzi. «È campagna elettorale, un modo per recuperare la situazione dopo quanto accaduto con la materna Pasini. La scuola pubblica Munari costa zero? Non è vero, non ci sono le rette ma il Comune paga utenze e manutenzioni. Se ci fosse uguaglianza tra i cittadini il contributo dovrebbe andare alla paritaria Pasini non alle famiglie. Senza contare che non si fa riferimento all’Isee ma ad altri parametri». «Non si era mai posta l’attenzione sui nidi - ribatte il sindaco - per i quali le famiglie pagano 500 euro. Un salasso per una giovane coppia. Così by-passiamo il Comitato di gestione della Pasini e il contributo va alle famiglie di Arcugnano che hanno bambini al nido, a Torri e S. Agostino ma anche fuori Comune. E poi anche alle famiglie degli iscritti alla paritaria». • © RIPRODUZIONE RISERVATA