Asfaltature e ciclabili svettano fra le opere

L’esterno della biblioteca dove saranno arricchiti gli arredi. ARCHIVIO
L’esterno della biblioteca dove saranno arricchiti gli arredi. ARCHIVIO
L.N. 28.12.2018

È di 1 milione 821 mila euro il piano opere 2019 approvato con il bilancio di previsione ad Altavilla. Voti contrari di Alessandro Ugone civica “Indipendenti per Altavilla” e di Massimo Conforto “Lega Nord per Altavilla” e quattro astensioni, tra cui “Vince Altavilla”. «Molte opere sono state inserire nel 2021 – ha detto Ugone – alcune sono state spostate e sono incompiute. È un programma espressione della maggioranza, che non ha fatto nulla per i giovani e che sui parchi è ferma da anni». «Comprendiamo le difficoltà delle casse comunali – ha aggiunto Francesco Albera di Vince Altavilla – ma ci sono opere che traslano annualmente da nove anni e non c’è un’indicazione sulle priorità. Con un coinvolgimento diverso saremmo nelle condizioni di portare un contributo più significativo al bilancio». «Le imposte Tasi, Tari e Imu restano invariate – ha spiegato l’assessore al bilancio Carlo Dalla Pozza – e siamo riusciti a contenere le spese correnti, che dal 2008 al 2017, in termini di impegno, si sono ridotte di 500 mila euro. Abbiamo confermato risorse importanti sul sociale. E per la prima volta con la nostra amministrazione abbiamo approvato entro la fine dell’anno il bilancio, con una serie di vantaggi per lo sblocco di alcune voci». Quanto alle opere pubbliche gli investimenti principali riguardano la viabilità. «Alcune opere sono state traslate nel 2019 perché abbiamo incassato delle somme in ritardo e non è stato possibile investirle entro quest’anno» ha aggiunto Dalla Pozza. Fra i progetti asfaltature, per 200 mila euro; la pista ciclabile attesa tra via Milano e via Firenze, 500 mila; la realizzazione di aree sgambamento cani e sosta camper «che sono soggette ad autorizzazione della società autostrade» precisa Dalla Pozza, per 52 mila euro; l’impianto di riscaldamento e condizionamento della struttura per anziani Papa Luciani, 100 mila euro; il completamento degli arredi in biblioteca per altri 45 mila. «Per l’ultimo anno abbiamo in bilancio, in conto capitale, la rata relativa al project financing sulle piscine per 184 mila euro» ha concluso Dalla Pozza. • © RIPRODUZIONE RISERVATA