A Campo Marzo
4 mila controlli
e 30 kg di droga

I controlli delle forze dell'ordine a Campo Marzo. COLORFOTO
I controlli delle forze dell'ordine a Campo Marzo. COLORFOTO
Matteo Bernardini23.09.2018

VICENZA. Seduto tra il prefetto Umberto Guidato e il colonnello dei carabinieri Alberto Santini, il questore Giuseppe Petronzi snocciola i dati dell’ennesimo blitz anti droga a Campo Marzo. Al tavolo in prefettura siedono anche il sindaco Francesco Rucco, il comandante della Guardia di Finanza, Crescenzo Sciaraffa; il colonnello dell’Arma, Giuseppe Bertoli, il dirigente della sezione volanti della questura, Cristiano Fiorin, il commissario della polizia locale, Luca Spaziante.

 

Un’operazione, ribattezzata “Alto Impatto”, quella eseguita venerdì, ad un mese di distanza dal precedente intervento eseguito sempre all’interno del parco di fronte alla stazione ferroviaria e lungo le vie limitrofe. L’altro giorno sono state controllate 50 persone, quasi tutti stranieri, molti dei quali con regolare permesso di soggiorno, ed è stato arrestato un cittadino di origine nigeriana, Bright Usifuh, trovato in possesso di una quarantina di grammi di eroina (IL VIDEO).

 

In un anno solare, ovvero dal primo settembre 2017 al 31 agosto scorso i soggetti controllati a Campo Marzo sono stati 4.134, una media di 11 al giorno. Nella zona “rossa” dello spaccio cittadino sono stati poi recuperati, negli ultimi mesi, complessivamente, circa 30 chili di droga. 

 

E dal primo ottobre a Campo Marzo dovrebbe essere impiegata anche una stazione mobile dei carabinieri con tre militari dell’Arma a presidio, a partire dal pomeriggio, della zona