Sequestrati all’operaio altri 4 cani «Maltrattati»

08.12.2018

La procura, con il pubblico ministero Claudia Brunino, ha fatto sequestrare altri quattro cani nell’ambito dell’inchiesta aperta nei confronti di David Bergozza, 51 anni, residente in via Culpi, a Trissino, per maltrattamento di animali. A Bergozza, un paio di mesi fa, erano già stati sequestrati altri sei cani da parte dei carabinieri forestali delle stazioni di Arzignano, Lonigo e Valdagno. Gli animali erano stati affidati alla tutela dell’Enpa. A ottobre, quando i forestali sono entrati nelle strutture, hanno trovato le bestiole in «condizioni pietose»; i cani apparivano nervosi, e abbaiavano incessantemente. Il manto degli animali era bagnato, perchè nelle strutture pioveva dentro, e così pure a terra c’erano delle pozzanghere fra la sporcizia. I cani sono stati sequestrati dai militari e visitati da un medico veterinario dell’Ulss di Arzignano chiamato a intervenire a Selva di Trissino, che li ha trovati tutti in discrete condizioni fisiche. Quindi sono stati affidati all’Enpa, che li ha portati al canile di Arzignano che è gestito dagli stessi volontari dell’associazione, che li hanno presi in cura. L’altro giorno il nuovo blitz. • © RIPRODUZIONE RISERVATA