Lo chef stellato torna nella cucina che lo vide studente

Lorenzo Cogo.  ARCHIVIO
Lorenzo Cogo. ARCHIVIO
L.CRI. 28.12.2018

Per il secondo anno consecutivo un’ex studente celebre dell’alberghiero Artusi è protagonista del “Back to school”. Dopo Giancarlo Perbellini, per il 2019 l’appuntamento con il ritorno ai fornelli della scuola che lo ha formato è con Lorenzo Cogo, chef enfant prodige esploso poco più che ventenne sulla scena gastronomica italiana ottenendo a 25 anni la stella Michelin con il suo ristorante, El Coq, a Marano Vicentino poi trasferito a Vicenza in piazza dei Signori. Il pranzo gourmet è fissato per domenica 13 gennaio all’Artusi. Istinto, manualità, senso estetico e del gusto fanno di Cogo, uno dei cuochi più dotati d’Italia. Il talento, tuttavia, sarebbe nulla senza scuola, e quella di Cogo è una cucina tra le più tecniche, complesse e complete che sia dato gustare: fasci di cultura pronti a scattare come un muscolo dietro il nervo dell’ispirazione, allenati e addestrati nei gangli strategici della cucina mondiale. Dopo il diploma all'Artusi infatti Cogo vola al Vue de Mond di Shannon Bennet, a Melbourne. Da qui si sposta a Sydney dove apprende le tecniche del celebre Mark Best nel suo Marque Restaurant. Poi è la volta dell’ap- prendistato presso Heston Blumenthal, all'interno del suo celeberrimo The Fat Duck. Prova una propensione per l'Oriente tanto da approdare nella terra del Sol Levante sotto l'egida del collega e amico Seiji Yamamoto che gli trasmette il rigore per la selezione delle materie prime e il rispetto della tradizione. Prenotazioni entro oggi chiamando il numero 0445 75111 o scrivendo a didattica@artusi.gov.it. • © RIPRODUZIONE RISERVATA