Rifiuta l’alcoltest e reagisce ai vigili urbani

A.C. 06.12.2018

Il giudice Carli ha condannato, nei giorni scorsi, Mirko De Franceschi, 52 anni, residente a Schio in via Venezia, a 6 mesi di reclusione e a 8 mesi di arresto e 2 mila euro di ammenda; gli è stato confiscato l’autocarro e gli è stata sospesa la patente per un anno. L’imputato, difeso dall’avv. Annunziata Ciampi, doveva rispondere di un movimentato episodio avvenuto a Castelgomberto il 10 dicembre di cinque anni fa. Quel giorno, De Franceschi era stato fermato al volante di un autocarro per un controllo; si era però rifiutato di sottoporsi all’alcoltest. I vigili urbani del consorzio Valle Agno, impegnati nel controllo, gli avevano chiesto a quel punto i documenti, spiegandogli che il rifiuto è penalmente punito dal codice della strada. L’imputato aveva reagito in malo modo; aveva sferrato calci e pugni contro gli agenti e li aveva sfidati, dopo averli insultati: «Fatevi sotto, ve spacco...». Una reazione che si era rilevata un autogol, perché De Franceschi era stato denunciato in procura anche per la resistenza a pubblico ufficiale. È stato condannato per entrambe le violazioni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA