Un debutto con lode per l’Anguriara race

Matteo Borriero al traguardoFederica Boifava, prima donnaI 108 partecipanti subito dopo la partenza. FOTOSERVIZIO DAL MASO
Matteo Borriero al traguardoFederica Boifava, prima donnaI 108 partecipanti subito dopo la partenza. FOTOSERVIZIO DAL MASO
S.D.M. 18.08.2018

Buona la prima. Successo a Fara per il debutto dell’Anguriara Race, corsa competitiva su un percorso misto collinare-sterrato. La gara ha rappresentato la novità del 2018 nel calendario dell’Anguriara Fara, amata kermesse estiva. Oltre alla musica, dunque, è stato dato spazio anche allo sport. «L’entusiasmo, sia degli organizzatori che dei partecipanti, è stato l’elemento caratterizzante di questa manifestazione – commenta soddisfatto Cristian Barausse uno dei promotori della “race” -. Abbiamo avuto 108 partecipanti che partendo da piazza Arnaldi hanno affrontato un tracciato di 8 chilometri, con un dislivello di 450 metri. L’itinerario è stato lodato da tutti gli atleti per la giusta difficoltà e perché ha dato la possibilità di ammirare dei paesaggi naturali ancora incontaminati. Il primo ad arrivare al traguardo dopo 31’30” è stato Matteo Borriero mentre la prima donna, con il tempo di 36’22”, è stata Federica Boifava». Il ricavato dell’evento, organizzato da un gruppo di volontari che fanno riferimento alla parrocchia, sarà devoluto a Medici con l’Africa Cuamm. • © RIPRODUZIONE RISERVATA