Trovato in casa senza vita L’allarme dalla cognata

14.01.2019

L’aveva sentito tossire con insistenza nella giornata di sabato e sapeva che aveva anche un po’ di febbre. Per questo, dopo un lungo improvviso silenzio, la cognata, che abita al piano inferiore di una palazzina, in via Roma a Lugo, si è preoccupata. Ieri mattina, dopo aver suonato ripetutamente al campanello, e non ricevendo risposta nemmeno al telefono, è entrata, usando le chiavi di scorta. Sergio Benetazzo, 79 anni, era riverso sul letto, con le gambe ancora appoggiate a terra, morto probabilmente dalla sera precedente. La chiamata al 118 è servita solo per avere la conferma del decesso, quasi sicuramente per infarto. Stessa sorte capitata ai fratelli Amedeo, solo pochi mesi fa, e Dino, in età ancora giovane. Sono subito arrivati anche i figli, Antonella. Erika e Roberto. Benetazzo aveva lavorato per una vita nella vicina cartiera Burgo e, dopo la morte della moglie Mirella, viveva da solo, dividendosi fra i suoi interessi, alcuni amici e soprattutto i nipoti. Il funerale sarà celebrato mercoledì alle 15. • © RIPRODUZIONE RISERVATA