Festa di gemellaggio con i cugini bellunesi Amicizia da 29 anni

La delegazione zuglianese con i “gemelli” bellunesi di Agordo.  S.D.M.
La delegazione zuglianese con i “gemelli” bellunesi di Agordo. S.D.M.
S.D.M. 07.09.2018

Ventinove anni di amicizia uniscono Zugliano e Agordo in provincia di Belluno. Un sodalizio che però affonda le radici in tempi più lontani, quando oltre un secolo fa «tante giovani agordine sono emigrate dal loro paese per venire a lavorare nella filanda di Zugliano - spiega il sindaco Sandro Maculan -. Molte ragazze sono rimaste formando nuove famiglie e non è un caso che più di qualche zuglianese vanti di avere nonne agordine». Maculan e il suo omologo Sisto Da Roit si sono dati appuntamento nella cittadina bellunese per rinnovare il gemellaggio e trascorrere insieme una giornata di festa. Gli ospiti, presenti anche il vicesindaco Paola Farresin e il presidente dalla Pro loco Mirko Bon, sotto la guida dell’artista locale Dunio Piccolin, hanno visitato i graffiti murali nelle frazioni di Toccol, Parech e Prompicai. Ospitati a pranzo dagli alpini, il pomeriggio è stato allietato dalla commedia “Coinquilini cercasi” proposta dalla compagnia Teatro Insieme di Zugliano. I sindaci si sono dati appuntamento al prossimo anno per celebrare in grande stile il trentennale della loro amicizia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA