Si cercano volontari per l’antica sagra dei bigoli co’ l’arna

Una delle ultime edizioni
Una delle ultime edizioni
A.D.I. 05.08.2018

In questi giorni a Zanè si stanno decidendo le sorti della più antica e amata tradizione paesana, la “Sagra dei bigoli co' l'arna”. L'Amministrazione Berti è infatti al lavoro per tentare di salvare questa preziosa eredità, dopo che il direttivo della Pro loco, scaduto ad aprile e mai rinnovato a causa della mancanza di candidati disposti ad assumere la carica di presidente, ha comunicato al sindaco di non aver intenzione di organizzare la festa. «In questo momento stiamo dialogando con alcune associazioni locali per capire se siano disponibili ad assumersi il compito di organizzare l’evento, anche in versione ridotta considerata la situazione», spiega l'assessore Silvia Carollo che tiene i rapporti tra Comune e gruppi di volontariato. «Naturalmente - prosegue Carollo - l’Amministrazione garantirà, come avvenuto sempre in passato, il massimo supporto a chiunque deciderà di darci una mano. Purtroppo il rischio che quest'anno la manifestazioni salti è molto alta, ma stiamo facendo il possibile per evitare che ciò accada: ci spiacerebbe davvero molto che dopo 45 anni la comunità di Zanè si ritrovasse senza sagra. Abbiamo ancora un paio di settimane di tempo per trovare una soluzione; ci siamo infatti dati la metà di agosto come limite massimo di tempo per decidere, perché poi i tempi sarebbero troppo stretti per prenotare la tensostruttura, dato che in autunno sono numerose le iniziative sul nostro territorio. Ai cittadini chiediamo di farsi avanti per dare il loro aiuto perché solo così riusciremo a mantenne viva la nostra tradizione». • © RIPRODUZIONE RISERVATA