Merce pericolosa
Sequestrati
30 mila bijoux

La bigiotteria sequestrata nel bazar di Zanè
La bigiotteria sequestrata nel bazar di Zanè
04.08.2018

ZANÈ. Sequestrati dalla Guardia di Finanza, nei giorni scorsi, in un negozio di Zanè, 28.962 articoli potenzialmente pericolosi per la salute. La merce era costituita da bigiotteria varia - collane, elastici, orecchini, bracciali - e posta in vendita in un bazar di recente apertura, gestito da un cittadino di nazionalità cinese.

Gli oggetti in vendita erano privi della denominazione del prodotto, delle indicazioni sull’origine, delle informazioni riguardanti la presenza di materiali che possono arrecare danno alla salute, delle istruzioni di utilizzo, nonché delle indicazioni in lingua italiana. Dunque, merce senza requisiti minimi di sicurezza e potenzialmente pericolosa per gli acquirenti, in violazione delle disposizioni del Codice del consumo.

 

I finanzieri del Nucleo mobile della tenenza di Schio, hanno elevato, nei confronti del cittadino straniero che gestisce il bazar di Zanè, una sanzione amministrativa che può raggiungere i 25.823 euro.