«La normativa deve essere modificata»

12.01.2018

Sul “Deflusso ecologico” è scesa in campo, con un'interrogazione urgente in Commissione europea, l'europarlamentare Mara Bizzotto della Lega nord raccogliendo l'allarme di consorzi di bonifica e mondo agricolo. Ha chiesto all'Europa di intervenire urgentemente per «approntare particolari deroghe alla direttiva affinché non venga aumentato il valore del deflusso di fiumi quali il Brenta o il Piave, per evitare quello che sarebbe un vero e proprio disastro ecologico. Solo per il Brenta l'applicazione del provvedimento significherebbe l'azzeramento dei prelievi per l'irrigazione e la desertificazione di 30 mila ettari di terreni agricoli per più di 20 mila aziende, oltre alla compromissione della tutela ambientale e degli standard igienico-sanitari in un'area di oltre 250 mila abitanti distribuiti in 700 km/q. G.AR. © RIPRODUZIONE RISERVATA