Ha calunniato il collaboratore Ora le costa dieci mesi

G.AR. 18.07.2018

Maria Luigia Mattiello, 74 anni, residente a Marano in via Santa Cecilia, ha patteggiato ieri mattina davanti al giudice Maria Trenti e al pubblico ministero Parolin dieci mesi e venti giorni di reclusione. L’imputata, difesa dall’avv. Lara Frigo, ha goduto della sospensione condizionale della pena. Mattiello doveva rispondere di calunnia in seguito ad una denuncia che aveva sporto in caserma dei carabinieri a Thiene il 12 maggio di due anni fa. Quel giorno, ai militari aveva riferito che Massimo Marcante, di Zanè, collaboratore della “Nylas srl” di cui lei era amministratrice, aveva presentato per l’incasso in banca un assegno, che lei sosteneva essere contraffatto, da oltre 7.600 euro, della Volksbank Banca popolare, apparentemente emesso in suo favore proprio da Mattiello. Poiché non era riuscito ad incassarlo, l’imputata di fatto lo aveva accusato di tentata truffa. Ma lo aveva incolpato sapendolo innocente, perché quell’assegno lo aveva emesso lei, in pagamento delle prestazioni professionali di Marcante. Quando era emersa la verità, l’imputata era stata denunciata. Ieri ha chiuso la vicenda giudiziaria. • © RIPRODUZIONE RISERVATA