Spaccio a due passi
dalla polizia locale
7 giovani denunciati

I giovani spacciatori all'opera immortalati dai video della polizia locale
I giovani spacciatori all'opera immortalati dai video della polizia locale
31.05.2018

THIENE. Nascondevano la droga sugli alberi o dentro le grondaie della Chiesa sconsacrata dell'ex Nordera per garantirsi maggior sicurezza. Avevano individuato il posto per lo spaccio di stupefacenti a poche decine di metri dalla sede del Consorzio di Polizia Locale Nordest Vicentino, in modo tale da poter tenere sotto controllo i movimenti degli agenti. Non più un singolo spacciatore, bensì un "sistema di spaccio organizzato" dove ognuno aveva un proprio compito, esattamente come nei parchi delle grandi città. Non solo spacciatori però, ma anche "furbetti del bilancino", visto che imbrogliavano i propri clienti: tutti gli agglomerati di marijuana sequestrati durante il blitz della polizia locale erano infatti stati inzuppati d'acqua per aumentarne il peso.

 

L'indagine è durata un paio di settimane e grazie anche alle telecamere posizionate in zona gli agenti hanno denunciato sette giovani (sei ragazzi di origine straniera e una ragazza italiana), tra i 19 e i 23 anni residenti nel Thienese, per spaccio e detenzione - in concorso - di sostanza stupefacente. 

 

Già dal primo pomeriggio di martedì 29 gli agenti si erano posizionati in luoghi di osservazione, tenendo a disposizione tre pattuglie per fermare i clienti e, naturalmente il cane poliziotto Rocky. Alle 20:30 giungeva il primo spacciatore, già identificato nel corso dell'attività investigativa, seguito poi da altri giovani.  Dopo un chiaro "scambio", peraltro ripreso dalle telecamere, due giovani si allontanavano a bordo di una Opel Corsa in direzione nord. La pattuglia opportunamente dislocata per coprire le vie di fuga, fermava la Opel Corsa in via Monsignor Pertile. Alla vista degli agenti, il giovane tentava di disfarsi di un involucro gettandolo dal finestrino. L'involucro, contenente 0,80 grammi di marijuana, veniva subito recuperato dagli agenti e sequestrato. Il giovane, 20enne residente nel thienese, è stato quindi segnalato alla Prefettura di Vicenza.

 

Veniva quindi documentato un altro "scambio" e, la ragazza acquirente, veniva fermata a Sarcedo, in via Giberte. Messa di fronte all'evidenza, la 19enne residente nel thienese, estraeva dalla propria borsa un involucro contenente 5 grammi di marijuana, che veniva sequestrato. Anche la ragazza è stata segnalata alla Prefettura di Vicenza.

 

Avendo acquisito evidenti fonti di prova, la polizia locale è così intervenuta nel luogo dello spaccio dove è stato rinvenuto e sequestrato un sacchetto di cellophane contenente circa 25 grammi di maijuana, un bilancino elettronico di precisione, 100 euro in banconote di vario taglio, ritenute provento dello spaccio. Inoltre, anche con l'ausilio del cane Rocky, sono state trovate e sequestrate varie palline di marijuana occultate negli abiti dei giovani.
 

Come detto, tutti e sette i referenti di questa nascente "piazza dello spaccio" a Thiene sono stati denunciati.