Scatta la notte bianca con i cocktail zero alcol

Concerti e intrattenimenti alla Festa del buon rientro del 2016.  CISCATOI partecipanti alla presentazione della Festa del buon rientro.  A.D.I.
Concerti e intrattenimenti alla Festa del buon rientro del 2016. CISCATOI partecipanti alla presentazione della Festa del buon rientro. A.D.I.
Alessandra Dall’Igna 05.09.2018

Da 20 anni, a Thiene, il primo venerdì di settembre si trasforma in una sorta di Capodanno: la città scende in strada, infatti, per salutare la fine dell'estate e festeggiare l’inizio di una nuova stagione. Un rito spettacolare che si ripeterà anche dopodomani quando, a partire dalle 19, in centro storico prenderà vita la ventesima edizione della “Festa del buon rientro”, la lunga notte bianca a base di musica, divertimento e shopping. La kermesse è organizzata dalla Confcommercio mandamentale di Thiene in collaborazione con il Comune, l’Istituto musicale veneto, la Pedemontana vicentina e la Pro loco. Sarà anche la festa di ogni palato, con le proposte di street food e di cucina tradizionale abbinate al giusto bere. La “Festa del buon rientro”, infatti, si ripropone anche analcolica con lo slogan “Bevi differente. Bevi responsabilmente”: ognuno dei 22 locali che aderiscono all'iniziativa sarà infatti chiamato a creare un “Cocktail 0% alcol” in sintonia con le indicazioni dell'Ulss 7 Pedemontana. Sul versante dell'intrattenimento, saranno 14 gli artisti che, ospitati in altrettanti locali, si esibiranno dal vivo nel corso della serata, facendo risuonare la città di strumenti e voci, mentre gli amanti dello shopping potranno dedicarsi agli acquisti fino a mezzanotte, facendosi tentare dalle offerte e dalle nuove collezioni proposte dai commercianti. «Festeggiamo il significativo traguardo dei 20 anni per una delle manifestazioni di maggior successo di pubblico del Thienese - è il commento di Alberto Samperi, assessore al commercio e all’animazione del centro storico -. Ringrazio quanti con il loro impegno e il loro entusiasmo rendono possibile questo evento, cioè la Confcommercio mandamentale ed i pubblici esercizi in primis, senza dimenticare le varie realtà che si adoperano per far sì che l’evento si svolga in sicurezza». Per garantire l'ordine pubblico e consentire ai circa 10 mila visitatori attesi di godersi in serenità la notte bianca, scenderà in campo una sessantina di operatori, tra forze dell'ordine e volontari, e ad ogni via d'accesso saranno creati varchi appositamente presidiati. Inoltre, come già accade da diversi anni, dalle 19 di venerdì, giorno della kermesse, sarà fatto divieto ai locali di servire bevande contenute in bottiglie e bicchieri di vetro. «Da alcuni anni abbiamo predisposto e condiviso alcune regole per la gestione della “Festa del buon rientro" - ha precisato Vittorio Santacatterina, presidente di Confcommercio Thiene -. Si tratta di regole che tutti hanno contribuito a creare. Tale atteggiamento costituisce il valore aggiunto di un gruppo eccezionale, che ha voluto mirare sempre di più al miglioramento del servizio al cliente e per favorire l’ordine pubblico. Siamo consapevoli che eventi di questa portata comportino disagi alla cittadinanza, ma questa festa è oramai un patrimonio di questa città e siamo sicuri che ancora una volta la cittadinanza la saprà apprezzare». Per consentire l'allestimento delle varie attrazioni e la circolazione pedonale, il Comune ha predisposto divieti di sosta o di accesso in diverse vie del centro che scatteranno venerdì a partire dalle 16.30. I parcheggi a disposizione del pubblico saranno quelli Nova Thiene, Divisione Acqui, Villa Fabris, Bosco, ex Lanificio Ferrarin, ex Nordera e stazione ferroviaria. • © RIPRODUZIONE RISERVATA