Colonnine di ricarica Scelta verde in Comune

Le colonnine di ricarica per auto arriveranno a Sarcedo. ARCHIVIO
Le colonnine di ricarica per auto arriveranno a Sarcedo. ARCHIVIO
S.D.M. 22.01.2019

Era il 2016 quando il consiglio comunale di Sarcedo ha approvato il “Piano d’azione per l’energia sostenibile”. Un progetto che ha tra gli obiettivi quello di sensibilizzare i cittadini, attraverso gli interventi del Paes, al tema dell’energia sostenibile. «Da qui l’idea di sostituire gradualmente il parco macchine comunale con mezzi a basso consumo energetico, acquistando una micro-car elettrica a due posti per spostamenti interni del personale del comune – ha spiegato il sindaco Luca Cortese -. Inoltre, abbiamo sempre ritenuto necessario prevedere l’installazione in paese di colonnine pubbliche per la ricarica dei mezzi elettrici in modo da stimolare i cittadini all’idea del trasporto sostenibile, per promuovere le energie pulite e lo sviluppo infrastrutturale». Dopo anni di ricerche di finanziamenti, il 2019 si prospetta come l’anno del traguardo: il Comune, infatti, ha recentemente sottoscritto un protocollo d’intesa, valido per otto anni, che sancisce l’installazione di due colonnine di rifornimento in ambito urbano: si tratta di colonnine elettriche per una ricarica da 22 KW-Trifase dotata di due prese, una per i veicoli elettrici e l’altra per le biciclette elettriche. Saranno posizionate nei parcheggi di piazza Vellere e di via Monte Ortigara. La Società che si occuperà dei lavori si è impegnata, a proprie spese, a progettare le aree individuate per l’opera, a installare le strutture che rimarranno di sua proprietà, a gestirle da remoto tramite la piattaforma dedicata “Electric Mobility Management”, a collaudare e fare la manutenzione dell’impianto, e a realizzare l’apposita segnaletica. «Da parte nostra – prosegue il sindaco Cortese – metteremo a disposizione gratuitamente le porzioni di suolo interessate dall’intervento e accetteremo la Società come solo e unico titolare del know how relativo alla tecnologia e ai sistemi riguardanti la ricarica. Questa iniziativa, assieme al bonus caldaie che partirà nel mese di febbraio e agli impianti collocati sui tetti degli edifici comunali, nell’ambito del progetto intercomunale Sportello Energia, si configura come un ulteriore punto programmatico per attuare le politiche in difesa dell’ambiente», conclude il sindaco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA