Pane nella roggia
«Dovevo liberare
il mio magazzino»

Il pane gettato nella roggia
Il pane gettato nella roggia
16.06.2018

MONTECCHIO PRECALCINO. La “caccia all'uomo” è durata poco meno di un giorno: l'ignoto scaricatore, che l’altro ieri ha gettato circa due quintali di pane nella roggia Cassandra tra via Braglio e via Pradoneghi a Levà, è un fornaio che lavora in un comune del circondario di Montecchio Precalcino. Ieri mattina si è “costituito” in municipio e ha incontrato il sindaco Fabrizio Parisotto. «Non pensava che fosse un'azione così grave: mi ha riferito che doveva liberare velocemente alcune ceste per trasportare il pane perché, a sua detta, altrimenti avrebbe ritardato il lavoro», racconta il primo cittadino. Ora dovrà pagare una multa salata.

CORRELATI