«Ha ucciso l'ex»
Lui non parla
davanti al giudice

Angelo Lavarra è stato arrestato con l'accusa di omicidio dell'ex moglie Anna
Angelo Lavarra è stato arrestato con l'accusa di omicidio dell'ex moglie Anna
01.12.2018

MARANO VICENTINO. È durato solo pochi minuti l’interrogatorio di Angelo Lavarra, 43 anni, accusato dai carabinieri dell’uccisione dell’ex moglie Anna Filomena Barretta, il 20 novembre scorso, a Marano Vicentino: l’uomo, rinchiuso nel carcere di Vicenza, si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al gip Massimo Gerace. Il giudice si è riservato la convalida del fermo per omicidio.
Intanto nella sede della compagnia dei carabinieri di Vicenza è stato fatto il punto delle indagini. Gli investigatori hanno precisato che Lavarra avrebbe ammesso, negli interrogatori dei giorni scorsi, di aver trascinato il corpo della donna da una stanza all’altra della casa, e di aver lavato accuratamente il pavimento della tracce di sangue, poi scoperte dagli uomini del Ris di Parma. Avrebbe motivato questo suo comportamento con il fatto che era stato preso dal panico, dopo aver trovato l’ex moglie esanime, ma confermato la sua prima versione, ossia che la donna si sarebbe suicidata con la pistola che lui usava per lavoro di guardia giurata, riposta nell’armadio.

CORRELATI