La storia
del Robur
in 276 foto

La mostra per la festa dei 73 anni
La mostra per la festa dei 73 anni
04.06.2018

THIENE. Grande festa giallorossa in Conca, a Thiene, per omaggiare i 73 anni della gloriosa Calcio Robur. Il patronato Maria Ausiliatrice è stato invaso dai "concati" che hanno voluto far sentire il loro affetto a questa società sportiva fondata nel lontano 1945 e che ha raggiunto l'apice negli anni '60 e '70 partecipando al campionato di prima categoria.

Dopo una partita che ha visto i tre atleti più longevi della Calcio Robur, tutti classe 1931, Luigi Binotto, Silvio Balasso e Ampelio Nardi, dare il calcio d'inizio, è stato presentato ufficialmente il nuovo libro di Gianni De Franceschi che ha ripercorso i 73 anni di tutto il calcio gravitato nel quartiere thienese. E questo nel periodo dal dopoguerra ai giorni nostri.

 

 Alla festa giallorossa non poteva mancare il sindaco Gianni Casarotto, che nella Calcio Robur ha mosso i primi passi da calciatore. "Concato" per adozione da 30 anni è, invece, l'assessore allo sport Giampi Michelusi che ha elogiato i valori dello sport che ancora si respirano alla Conca. «La Robur Calcio dall'immediato dopoguerra - ha commentato il parroco don Antonio Guarise - ha permesso di aggregare generazioni di ragazzi e adulti in un'intensa passione calcistica e nello spirito di volontariato». «Essere presidente del Calcio Robur è un onore - ha concluso Armando Brazzale -. Assieme ai dirigenti attuali, il mio impegno sarà fare di tutto per portare avanti questa importante storia iniziata oltre 70 anni fa».

CORRELATI