In 10 mila all'assalto della notte bianca

Alla notte bianca c'erano 10 mila persone. FOTOSERVIZIO STELLA-CISCATO
Alla notte bianca c'erano 10 mila persone. FOTOSERVIZIO STELLA-CISCATO
Alessandra Dall'Igna15.09.2018

THIENE. La falsa partenza di venerdì scorso non è riuscita ad intaccare il successo della 20esima edizione della "Festa del Buon Rientro" andata in scena a Thiene a partire dalle 19. Centro storico invaso dalla folla e bar e locali trasformati in palcoscenici per la lunga notte bianca a base di musica, spettacolo, divertimento e shopping, organizzata dal mandamento di Thiene di Confcommercio in collaborazione con l'amministrazione comunale, l'Istituto musicale veneto, Pedemontana vicentina e la Pro loco. Oltre 10 mila le persone, soprattutto famiglie e giovani, che, dopo la cancellazione della scorsa settimana a causa dell'allerta meteo emessa dall'Arpav, ieri sera si sono ridate appuntamento nel cuore di Thiene per celebrare insieme il ritorno alla propria città e alle proprie abitudini tra brindisi e risate e per dare ufficialmente il via ad una stagione che si preannuncia particolarmente ricca di eventi.

 

Protagonisti assoluti della kermesse i 22 locali che hanno aderito alla festa portando in strada i tavolini e offrendo cibi e cocktail particolari - tra cui il "Cocktail 0 per cento alcol" in sintonia con la campagna dell'Ulss "Bevi differente. Bevi responsabilmente" - e le 14 band dislocate lungo corso Garibaldi e le piazze principali che hanno dato vita ad un concerto "diffuso". La musica si è riconfermata dunque l'anima indiscussa della manifestazione grazie soprattutto alla bravura e all'ecletticità delle band presenti, che hanno saputo proporre sonorità per tutti i gusti: dalla pop-dance della "Gianni Caltran Band & Friends" ai classici del rock di "LadyRock", passando per il mondo dei Beatles con i "Fourback" al country rock della "The Zorma Parker Bands" fino alle atmosfere garage-blues dei "Two Birds One Stoned", solamente per citare alcuni degli interpreti intervenuti alla manifestazione. Le persone si sono lasciate coinvolgere ora da una e ora dall'altra proposta musicale, concedendosi qualche pausa nei bar o sbirciando nei negozi, rimasti aperti fino a mezzanotte, le novità della prossima stagione.

 

Nel corso della nottata c'è stato spazio anche per la solidarietà, con la raccolta fondi promossa dalle onlus "Sla Mai Soli" e Oasi Villaggio Mama Mima ETS. Un plauso infine alle forze dell'ordine e alle decine di volontari appartenenti a vigili del fuoco, Protezione civile, Croce rossa italiana, Accademia Kronos, che per tutta la serata hanno vigilato sull'evento.

CORRELATI