Gli ibis sono tornati
schivando rapaci
volpi e bracconieri

Gruppo di assistenti della migrazione degli ibis dall’Austria alla Toscana (foto stella)
Gruppo di assistenti della migrazione degli ibis dall’Austria alla Toscana (foto stella)
Alessandra Dall’Igna 23.08.2018

THIENE. La battaglia europea contro l'estinzione dell'ibis eremita fa tappa all'aeroporto di Thiene. Questa settimana lo scalo cittadino ha registrato un atterraggio davvero speciale: 29 esemplari di questa specie protetta sono planati sulla pista in erba per trascorrere alcuni giorni di riposo in vista della prossima tappa. Lo stormo sta affrontando una migrazione guidata dall'Austria alla Toscana, così come già avvenuto negli anni scorsi con sosta a Thiene. Proprio in Toscana questi volatili trascorreranno la stagione invernale nell'oasi Wwf della laguna di Orbetello. A condurli ci sono due mamme adottive, Anne-Gabriela Schmalstieg e Corinna Esterer, che a bordo di due ultraleggeri a motore volano a fianco degli ibis per far memorizzare loro la rotta.
 

CORRELATI