Smaltimento abusivo di rifiuti pericolosi In quattro a processo

30.11.2018

Trentasette viaggi in camion da Carrè a Bagnoli, nel Padovano, per smaltire rifiuti. Duemila metri cubi di rifiuti anche pericolosi contenenti piombo e nichel (come accertato da analisi Arpav) scaricati di notte e senza autorizzazione nel terreno a ridosso di un capannone, all’oscuro della proprietà che aveva appena acquistato l’immobile, poi livellati e sepolti. Come nella terra dei fuochi. Ecco perché finiranno a processo in quattro, due noti imprenditori vicentini e due collaboratori: a firmare il decreto di citazione a giudizio il pm padovano Benedetto Roberti. Il prossimo 9 luglio sul banco degli imputati davanti al tribunale di Padova siederanno Ivan Luigino Menegatti, 36 anni di Piovene Rocchette in via Eurosia, titolare di Mla Trading Gmbh con sede legale in Austria e di Generation 3.0 con sede a Carrè, e il padre Bruno Menegatti, 69 di Carrè, con gli operai Dario Rossi, 56enne di Carrè (dipendente di Generation 3.0) e Consalvo Pesavento, 40, una residenza ufficiale in Carinzia a Godersdorf e un domicilio a Valdagno (di Mla Trading). Per tutti l’accusa è di aver effettuato raccolta e smaltimento di rifiuti, anche pericolosi, in assenza della prescritta autorizzazione come previsto dal decreto legislativo delle norme in materia ambientale. Alle spalle Bruno Menegatti ha un precedente specifico. La vicenda scaturisce dalla segnalazione di un cittadino di Bagnoli che vede le operazioni dei camion e scatta una serie di foto e le trasmette ai carabinieri della Forestale. I carabinieri verificano che, tra il 15 e il 26 maggio 2017, dalla sede di Carrè in via Terrenato 10/12 parte la carovana di trattori stradali con rimorchio di rifiuti diretti a Bagnoli, alcuni dei quali risultano intestati a una ditta austriaca. La conferma arriva dal telepass autostradale. Le direttive risulteranno essere state impartite da Ivan Luigino Menegatti che, talvolta in prima persona, ha guidato la macchina a pala per cancellare ogni traccia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA