L’impegno degli alpini per i colleghi bellunesi

R.A. 20.12.2018

C’è soddisfazione nel locale gruppo dell’Associazione nazionale alpini per il buon esito della raccolta fondi a favore di due famiglie di Rocca Pietore, nel Bellunese, le cui abitazioni risultano gravemente danneggiate dal tornado dello scorso ottobre. Le penne nere caltranesi sono riuscite a coniugare al meglio due esigenze: quella di sensibilizzare la cittadinanza e i turisti in transito sulla provinciale 349 utilizzando parte del materiale distrutto dal fortissimo vento di quei giorni. Si tratta delle punte degli abeti schiantati a causa del forte vento di quel nubifragio messe in vendita accanto a generi di conforto propri della stagione nell’apposita area allestita a fianco della rotatoria sulla “349” presente all’im- bocco della strada del “Costo”. Conclusa con successo questa prima fase, la raccolta procederà fino al prossimo 17 febbraio quando nel corso dell’annuale “Festa della fameja alpina” la somma messa assieme verrà consegnata al capogruppo dell’Ana di Rocca Pietore. In quell’occasione saranno presenti anche rappresentanti di altri gruppi di penne nere che con quello caltranese intrattengono rapporti di amicizia e collaborazione. • © RIPRODUZIONE RISEA