La guerra civile europea Il corso diventa una mostra

S.D.M. 05.01.2019

Gli incontri proposti fra settembre e ottobre a Breganze dal prof. Giuseppe Testolin sul tema “La guerra civile europea 1914-1949” sono diventati una mostra fotografica, ospitata nell’androne del municipio di piazza Mazzini. «Sono state tante le rievocazioni della Grande guerra nel 2018, centenario dell’ultimo anno del primo conflitto mondiale, e tante sono state le iniziative in paese che hanno contribuito a fare memoria di questo immane massacro», spiega il sindaco Piera Campana. Dopo cinque anni di guerra e oltre dieci milioni di morti, la storia ricorda come non ci fu in Europa una vera pace: il prof. Testolin ha mostrato come per altri vent’anni si susseguirono gravi problemi irrisolti tra le nazioni, varie rivoluzioni sociali, guerre civili, la nascita dei nazionalismi-fascismi e degli imperialismi. E l’Europa precipitò in un baratro: distruzioni, stermini, genocidi, semplificazioni nazionali con l’annientamento della propria civiltà. «La mostra - conclude - racconta quel lungo processo definito dagli storici contemporanei come “La guerra civile europea”. Le immagini sono un coraggioso contributo per comprendere la tragedia della guerra». • © RIPRODUZIONE RISERVATA