È ai domiciliari
"Lavora" da casa
e fa truffe online

Denunciato il truffatore
Denunciato il truffatore
15.04.2018

THIENE. Pur essendo agli arresti domiciliari, un 21enne di origine brasiliana residente a Parma aveva trovato una forma di "telelavoro", fruttuosa, ma illegale. In particolare sfruttava immagini di merce pubblicate in internet, per fare delle proprie inserzioni  a prezzi scontati, ricevere i pagamenti anticipati e, chiaramente, senza consegnare i prodotti acquistati.
Alcuni giorni fa un giovane del Thienese aveva cercato in internet, per sé e per un amico, una buona occasione per l'acquisto di scarpe da ginnastica di grande qualità. Dopo averle trovate sul sito di una nota società di intermediazione a livello nazionale, il ragazzo ha contattato l'inserzionista contrattando prezzo, modalità di pagamento e consegna della merce. Come da accordi ha poi pagato 550 euro mediante ricarica di carta prepagata, per poi non ricevere le due paia di scarpe che aspettava. Dopo qualche accertamento da solo si è rivolto alla polizia locale  Nordest Vicentino per sporgere denuncia. 
Anche grazie all'attività già svolta dal provetto investigatore, la polizia locale in pochi giorni è riuscita ad identificare e denunciare il truffatore, L.B.D.M., 21enne di origine brasiliana residente a Parma ma agli arresti domiciliari nel Modenese. Denunciata anche la madre  S.D.M., 53enne di origine brasiliana residente a Parma, per concorso nel reato di truffa, essendo intestataria della carta prepagata sulla quale è avvenuta la ricarica.