Caduto in Russia
Dopo oltre 70 anni
piastrina ritrovata

Seconda guerra mondiale, alpini durante la campagna di Russia
Seconda guerra mondiale, alpini durante la campagna di Russia (Archivio)
K.Z.19.05.2017

VALLI DEL PASUBIO. Un tassello di storia si ricompone. Domani, sabato 20 maggio 2017 alle 10.30 nella sala consigliare di Valli del Pasubio, sarà riconsegnata alla famiglia la piastrina di riconoscimento dell'alpino Pietro Gaiche, penna nera caduta l’11 marzo 1943 nel campo di prigionia di Krenovoe, in Russia. Gaiche era stato catturato due mesi prima finché impegnato sul fronte del Don. La medaglietta è stata ritrovata grazie al lavoro di Ferdinando Sovran, ex consigliere nazionale dell’Ana che, da anni, viaggia periodicamente in Russia per cercare sepolture ed effetti personali degli alpini italiani caduti durante la tragica e sanguinosa ritirata del ‘43. Alla cerimonia presenzierà il primo cittadino di Valli, Armando Cunegato.

Condividi la notizia