Studente muore
a tre esami
dalla laurea

Francesco Zanella con alcuni compagni di corso del D.T.G. di Vicenza
Francesco Zanella con alcuni compagni di corso del D.T.G. di Vicenza
19.09.2018

SCHIO. Ha lottato sino all'ultimo, con determinazione ma anche col sorriso sulle labbra. Si è spento serenamente, nella sua abitazione di Magrè, coccolato dai familiari, Francesco Zanella, studente universitario di 24 anni.

Gli mancavano tre esami alla laurea in ingegneria meccanica a Padova. Stava già lavorando alla tesi, originale come soggetto: progettava un meccanismo per distributori automatici di bevande in grado di far uscire un caffè sempre alla medesima temperatura. A stroncarlo è stata una crisi respiratoria nel letto di casa.

 

Da quando aveva un anno Francesco combatteva con la distrofia muscolare e i suoi lo avevano ben presto avvisato a cosa andava incontro. D'altronde mamma Cecilia è infermeria e nonno Roberto ha lavorato per molti anni in radiologia all'ospedale De Lellis. Ma il ragazzo non si è mai perso d’animo e il suo impegno a scuola è sempre stato lodevole. «Grazie a lui abbiamo conosciuto persone eccezionali - confermano i genitori. - Si faceva voler bene da tutti, professori, compagni di scuola, amici».

E dall'università ieri un docente si è fatto vivo, informando i familiari che è sua intenzione proporre comunque la laurea per Francesco, anche se gli mancano tre esami.

CORRELATI