Rissa, 5 indagati
e presidio fisso
contro le baby-gang

Presidio fisso della polizia locale
Presidio fisso della polizia locale
13.01.2018

SCHIO. Cinque giovani indagati dopo la rissa di aprile e ora Piazza Falcone e Borsellino sarà sorvegliata speciale contro le baby gang. È arrivato un presidio fisso del consorzio di polizia locale “Alto Vicentino” che monitorerà l’area, da mesi nell’occhio del ciclone per diversi episodi di teppismo in cui sono stati coinvolti giovani e giovanissimi. Impossibile non notare la presenza costante degli agenti.  La decisione del consorzio guidato da Giovanni Scarpellini, presa di concerto con l’Amministrazione comunale, serve a tenere a freno i ragazzi che ogni pomeriggio si ritrovano in zona, dopo la scuola. Per cinque di loro la posizione si è aggravata e ora la Procura dei minori intende interrogarli per reati che vanno dal furto alla rapina, alla rissa. Si tratta di cinque giovani tra i 16 e 18 anni, all’epoca tutti minorenni, quattro residenti a Schio, tre di origine senegalese e un domenicano, e uno residente a Malo. 

CORRELATI
Condividi la notizia