Lutto cittadino
Il paese si ferma
per Samuele

Fiori e bigliettini nel punto in cui si è accasciato Samuele. FOTO CISCATO
Fiori e bigliettini nel punto in cui si è accasciato Samuele. FOTO CISCATO
Karl Zilliken 20.02.2019

ARSIERO. Arsiero si ferma per l’ultimo saluto al piccolo Samuele. Il sindaco Tiziana Occhino ha siglato l’ordinanza che decreta il lutto cittadino per domani, giorno del funerale. Non che ce ne fosse bisogno, visto il clima di profonda tristezza che si respira in paese, ma è stato un gesto che nella forma nasconde la sostanza di far sentire ancora di più la vicinanza di tutta una comunità ad una famiglia lacerata dal dolore. Un paese che si prepara per dare l’ultimo saluto al bimbo di dodici anni ad una settimana dal tragico malore che lo ha colto mentre stava giocando a pallone all’oratorio Don Bosco.

 

«Tutti i cittadini, le istituzioni, le organizzazioni sociali, culturali, produttive ed i titolari di attività private di ogni genere manifestino il proprio cordoglio nelle forme ritenute opportune, quali la sospensione delle attività, con esclusione dei servizi indispensabili ed obbligatori, durante la cerimonia funebre, dalle 14 alle 16; gli esercizi commerciali davanti ai quali transiterà il corteo funebre tengano le serrande abbassate e tutti i cittadini siano vicini al dolore della famiglia così gravemente provata», l’invito del Comune che esporrà le bandiere a mezz’asta. I commercianti rispondono con un cartello che riporta la loro partecipazione al lutto della famiglia Managhini. Stasera alle 20 nella chiesa di San Michele Arcangelo si recita il rosario, mentre il funerale sarà celebrato domani alle 14.30. Samuele sarà poi sepolto nel cimitero del paese. 

CORRELATI