Le Piccole Dolomiti e lo scialpinismo in una nuova guida

Una nuova guida per  scialpinisti
Una nuova guida per scialpinisti
G.M.F. 17.01.2019

Sarà presentata domani alle 20.45, nella sala conferenze del Comune di Arsiero, la guida “Scialpinismo Piccole Dolomiti”, edita da Vividolomiti di Belluno, inserita in una collana dedicata allo scialpinismo nei luoghi più belli del Veneto. Una pubblicazione molto attesa dai tanti appassionati della disciplina. «Una passione - afferma l’arsierese Giovanni Busato, uno degli autori, assieme al valdagnese Giorgio Peripoli, e al recoarese Luca Pretto - che ha positivi risvolti turistici, dato che è un’occasione per vedere i territori valorizzati anche nel periodo invernale». L’opera presenta ben 58 itinerari, in parte inediti, che abbracciano l’intero arco delle Prealpi Vicentine, dal Gruppo delle Tre Croci al Carega, al Sengio Alto, per arrivare al Pasubio e scendere fino alla Val Posina. «È un lavoro di riscoperta di itinerari che non temono confronto con i più blasonati siti dolomitici e alto atesini - precisa Busato, che è anche vicepresidente nazionale del Soccorso alpino - con la rivalutazione delle vallate più nascoste, come ad esempio la Val Posina, percorsa da alcuni dei tracciati più suggestivi e pressoché sconosciuti». Nella guida, redatta senza indulgere troppo nelle descrizioni ma lasciando spazio alla fantasia che caratterizza la scelta dei percorsi scialpinistici, si è dato ampio spazio alle foto. «Oltre allo sforzo dell’editore Francesco Vascellari - conclude Busato - abbiamo potuto contare sull’aiuto di alcune sezioni del Cai, quali quelle di Thiene-Arsiero e Valdagno, e dell’Unione Montana Alto Astico, sensibile a questi temi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA