Maxi laboratorio
Sequestrati
10 kg di droga

Le infiorescenze di marijuana già impacchettate
Le infiorescenze di marijuana già impacchettate
 
05.09.2018

MALO. Un sofisticato laboratorio clandestino usato come serra di marijuana, dove confezionare la droga, scoperto in un capannone in via Da Vinci a Malo. All'interno, rinvenuti dieci chili di marijuana già raccolta e pronta per essere spacciata, per un valore di circa centomila euro, e cinquecento bulbi di canapa indiana già piantati in attesa di una nuova produzione. In seguito ai controlli, tre uomini sono stati arrestati dalla squadra mobile della polizia e ora sono in cella, in attesa dell'interrogatorio.


Gli investigatori della Mobile, in seguito ad una soffiata sono venuti a sapere del laboratorio di Malo, ed hanno subito intrapreso una serie d'indagini. Lunedì scorso, un appostamento ha permesso di sorprendere i tre uomini al lavoro nella serra in via Da Vinci. Si tratta di Michael Robert Visonà, 31 anni, di Valdagno, di Daniele Massignani, 31 anni, di Brogliano e di Klajdi Vuksani, 31 anni, di origine albanese ma residente a Valdagno.

 

Nel capannone, diviso in quattro locali, gli investigatori hanno scoperto il sofisticato laboratorio per la coltivazione e la confezione della droga, accanto ad una moschea, un'autofficina e a una ditta di legname in via Da Vinci. All'interno sono stati sequestrati dieci chili di marijuana già raccolta e 500 bulbi di canapa indiana già piantati e pronti per essere coltivati.

CORRELATI