Un attestato ai parenti dei caduti e dispersi

K.Z. 03.11.2018

La memoria, la musica e la commozione. Sono i tre elementi che caratterizzeranno l'atmosfera oggi, dalle 20.30, al teatro Marconi. Un appuntamento che si discosta dalla tradizionale celebrazione del 4 novembre, non solo per la data. C'è la volontà di ricordare chi 100 anni fa ha sacrificato la propria vita al fronte. Ed è grazie all'organizzazione delle associazioni combattentistiche e d'arma, con l'amministrazione comunale di Francesco Enrico Gonzo e del locale gruppo alpini guidato da Emiliano Galvanetto che stasera si ritroveranno in sala i parenti dei caduti e dei dispersi dal fronte della prima Guerra mondiale che racconteranno le loro storie e riceveranno un attestato. Per accompagnare l'appuntamento, interverrà anche il gruppo “Il canzoniere vicentino” che proporrà canti e musiche dell'epoca ma esclusivamente dalla tradizione veneta. Poi, domenica, spazio alla classica cerimonia per il 100° della Vittoria; ammassamento alle elementari di Castelnovo alle 8.15; dalle 8.30, sfilata e corona al monumento della frazione. Alle 9, alzabandiera e corona ad Ignago. Alle 9.30, cerimonia a Torreselle e alle 10.30 messa e celebrazione nel capoluogo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA