"Sputo educativo"
Per la maestra
arriva la condanna

La scuola elementare Palladio
La scuola elementare Palladio
17.10.2018

ISOLA VICENTINA. Lo “sputo educativo” le costa la condanna. Aveva messo in fila tutta la classe, invitando i 22 bambini a sputare addosso al loro compagno per fargli capire che sputare per terra è sbagliato. Quel comportamento ha indotto il giudice Barbara Maria Trenti, al termine del processo con rito abbreviato, ad infliggere un mese e 10 giorni di reclusione alla maestra Cristina Canevarolo, 62 anni, di Vicenza, ritenuta responsabile di abuso di mezzi di correzione. Il pubblico ministero Angelo Parisi aveva chiesto per lei 3 mesi. Canevarolo lo ha sempre ribadito: «Io non ho mai sputato a un alunno. Sono certissima. L’episodio che è avvenuto è stato un gioco che aveva una valenza educativa. E comunque nessuno ha sputato; i bambini avevano finto di farlo. Hanno fatto solo il gesto».

CORRELATI