Asburgo e Savoia
in città 
per il centenario

Palazzo Fogazzaro a Schio
Palazzo Fogazzaro a Schio
Silvia Dal Ceredo08.06.2018

Le casate nobiliari d'Austria e Savoia fanno tappa in città. Sabato 9 giugno il Comune di Schio ricorderà con diverse iniziative il centenario della fine della Grande Guerra. Alle 15 a palazzo Fogazzaro sarà aperto un ufficio postale temporaneo, con emissione di cartoline con annullo speciale "Schio anfiteatro della Grande Guerra" a cura dell'associazione Forte Maso. Si tratta del quarto annullo speciale per il nostro Comune negli ultimi anni. Alle 15.30 sarà poi la volta della cerimonia ufficiale, sempre a palazzo Fogazzaro, per il significativo incontro tra l'arciduca Markus Asburgo Lorena in rappresentanza della Casa d'Austria e N.H. Amedeo d'Aosta in rappresentanza di Casa Savoia, alla presenza del sindaco di Schio Valter Orsi, Marco Brunello presidente dell'Associazione ForteMaso,  Alessandro Gori, proprietario del Fondo Cibin Gori e Elena Filippi, presidente dell'associazione Via Asburgo e curatrice dell'esposizione dell'artista Wilhelm Senoner, che verrà inaugurata proprio al termine della cerimonia. Una nuova opera dell'artista ladino verrà svelata proprio al Teatro Civico, alle 17, in occasione dell'atteso incontro con Paolo Mieli (la disponibilità dei posti è già esaurita), introdotto da un breve saluto di Mario Eichta che parlerà degli incontri italo-austriaci della pace a ricordo dei caduti e delle vittime civili della Grande Guerra. Al termine della giornata, alle 19.30, la commemorazione solenne al sacrario di Ss. Trinità.