Un nuovo parcheggio per il cimitero

Il lungo viale che porta al cimitero con il parcheggio sulla sinistra. FOTOSERVIZIO FADDAL’area riservata a parcheggio che verrà presto sistemata
Il lungo viale che porta al cimitero con il parcheggio sulla sinistra. FOTOSERVIZIO FADDAL’area riservata a parcheggio che verrà presto sistemata
Antonella Fadda 27.12.2018

Il nuovo anno porterà a Montecchio Maggiore la riqualificazione dell’area davanti al cimitero. Dopo l’ampliamento del camposanto e l’installazione delle telecamere nel parcheggio, nei prossimi mesi sarà la volta della superficie utilizzata come parcheggio. Con il nuovo piano di restyling si completa il progetto che ha coinvolto tutta la zona per rendere più dignitoso l’ingresso del cimitero maggiore. L’intervento, atteso da tanto tempo, non interesserà solo il parcheggio, ma anche il verde esterno. Il costo ammonta a 200 mila euro e il progetto è stato recentemente approvato dalla giunta. L’obiettivo è quello di dare entro i prossimi mesi un volto completamente nuovo all’area d’ingresso. In particolare il progetto, per il momento preliminare, prevede la separazione netta fra l’area pedonale e quella dedicata alla viabilità. Una divisione che sarà ben definita anche a livello di colori e di materiali: la zona dove si potrà passare a piedi o in bicicletta prima avrà una pavimentazione in cemento stampato mentre la seconda parte sarà realizzata completamente in asfalto. «Daremo un nuovo aspetto all’ingresso del cimitero del capoluogo – afferma il sindaco, Milena Cecchetto – in modo tale che sia meno freddo e che richiami quel senso di raccoglimento che ognuno cerca quando si reca in un luogo sacro». Negli anni scorsi lungo il viale d’ingresso erano stati abbattuti alcuni alberi pericolanti, dal momento che le radici avevano danneggiato la superficie in grigliato attualmente presente nel parcheggio. Verrà riprogettato e rifatto anche l’arredo urbano relativo al verde. Nelle vicinanze dell’ingresso pedonale, che si trova accanto all’entrata principale ed è molto utilizzato da chi deve recarsi sia nella zona nuova che in quella più datata del camposanto, saranno realizzate due aiuole. I due piccoli giardini avranno forma di trapezio e saranno dotati di alberature con dimensioni a scalare. Tutto ciò per creare un gioco di prospettiva, che “accompagni” idealmente fin dall’ingresso chi visita il cimitero. Il progetto, inoltre, prevede l’installazione di un portale, costruito in tralicciato di ferro, per consentire la crescita di arbusti rampicanti. «Si tratta di un intervento che non poteva più essere rimandato – ammette Carlo Colalto, assessore alla manutenzione del patrimonio – perché l’area antistante il cimitero attualmente non è una bella cartolina per chi lo visita. Con questo progetto le ridaremo la dignità che merita». Durante le prossime settimane proseguirà l’iter burocratico e sarà dunque elaborata la progettazione definitiva e successivamente si passerà ai pareri tecnici degli enti preposti e alla gara d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori. Negli ultimi cinque anni nel cimitero è stata effettuata la costruzione di oltre 330 nuove tombe fra cui 175 loculi alti, suddivisi in sette blocchi di tre file; 28 loculi bassi, composti da tre blocchi con tre file verticali di due sepolture, sette tombe di famiglia a sei posti nel corridoio, comprensive di diverse cellette ossario per ogni tomba e 108 nuove cellette ossario. A completamento dell’opera era stato pure demolito e ricostruito parte dell’attuale muro di cinta nella direzione nord-sud e migliorata l’accessibilità al camposanto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA