Montecchio Ubriaco al volante Fuga tra le auto con inseguimentoMontecchio | Montecchio

Ubriaco al volante Fuga tra le auto con inseguimento

La Mercedes del 65enne di Malo fermata dalla polizia locale di Montecchio lungo la tangenziale
La Mercedes del 65enne di Malo fermata dalla polizia locale di Montecchio lungo la tangenziale
Antonella Fadda 03.08.2018

Sorpassa una pattuglia della polizia locale a folle velocità, non si ferma all’alt, scappa in tangenziale schivando le altre auto e cercando di seminare gli agenti. «Avevo fretta, dovevo andare a lavoro», è stata la giustificazione di M.L. 65 anni di Malo che, con un tasso alcolemico tre volte oltre il limite consentito, è stato fermato l’altra mattina dalla polizia locale “Dei Castelli” dopo un inseguimento degno di un film d’azione e durato diversi minuti. L’uomo è stato multato e denunciato e, fra le altre cose, gli sono stati decurtati anche 28 punti dalla patente. Tutto è iniziato verso le 12.30 sulla Sp 46 all’altezza della ex caserma Ghisa, nell’incrocio fra le vie Ghisa e Guà, quando gli agenti, che si dirigevano verso Montecchio, sono stati improvvisamente sorpassati da una Mercedes SL 350 ad elevata velocità. La pattuglia si è subito messa alle spalle dell’auto segnalando al conducente, con i fanali e i lampeggianti, di fermarsi immediatamente. Ma l’uomo ha deciso di tirare dritto e di dirigersi verso la tangenziale, la variante alla Sp 246, incurante del fatto che la pattuglia lo aveva affiancato intimandogli di fermarsi. M.L., cercando di distanziare gli agenti, ha premuto sull’acceleratore e ha iniziato a superare gli altri veicoli zigzagando pericolosamente lungo le due corsie. A quel punto la pattuglia ha diramato l’allarme alle altre auto del Comando e iniziato l’inseguimento. Il tentativo di fuga dura due chilometri, fino al primo rallentamento e restringimento della carreggiata per i lavori in corso, dove un agente con una sterzata riesce a bloccare la Mercedes. A completare la manovra di accerchiamento le altre due auto della polizia locale. Il 65enne è stato subito sottoposto alla prova dell’etilometro, che ha rilevato un tasso alcolemico di 1,5 grammi/litro. Valore tre volte superiore al limite di legge che prevede massimo 0.50 g/l. Al maladense è stata ritirata la patente, che sarà sospesa per diversi mesi, con una sottrazione di 28 punti. Verrà inoltre segnalato alla procura della Repubblica per guida in stato di ebbrezza e alla prefettura per non essersi fermato nonostante la pattuglia gli avesse intimato l’alt; gli sono state elevate multe per un totale di 300 euro, contestandogli sorpassi pericolosi, l’alta velocità, il non essersi fermato e il mancato rispetto della segnaletica stradale. RIFIUTI. La polizia locale è stata impegnata anche sul fronte dell’abbandono dei rifiuti dopo la segnalazione di un cittadino della presenza di una decina di sacchetti di immondizia in un prato in zona Monte Schiavi a Montecchio. Gli approfondimenti del caso hanno permesso agli agenti di individuare l’autrice del gesto, G.R., 59 anni di Castelgomberto, che dovrà pagare una multa di oltre 200 euro per non aver differenziato i rifiuti e averli poi buttati in un Comune vicino, pensando di non essere rintracciabile. Peccato che, però, per disattenzione o fretta, la donna non si è accorta di avere gettato anche della corrispondenza dalla quale la polizia locale “Dei Castelli” è risalita alla responsabile dell’azione incivile. I volontari del Gec hanno collaborato all’esame del contenuto dei sacchetti, rintracciando la posta con i riferimenti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA