Tumore al seno «Un polo unico al Centro donna»

Il Centro donna di Montecchio sarà punto di riferimento unico. NICOLILa presentazione del servizio  con il dott. Meneghini, il dg Pavesi, il sindaco Cecchetto e Pozza di Andos
Il Centro donna di Montecchio sarà punto di riferimento unico. NICOLILa presentazione del servizio con il dott. Meneghini, il dg Pavesi, il sindaco Cecchetto e Pozza di Andos
Luisa Nicoli 06.07.2018

Un unico polo di senologia per l’Ulss 8 al Centro Donna di Montecchio. Lo ha annunciato il direttore generale Giovanni Pavesi ieri alla presentazione del nuovo servizio di consulenza nutrizionale per le donne operate al seno che dai prossimi giorni arricchirà il percorso di assistenza multidisciplinare per le pazienti della Breast Unit diretta da Graziano Meneghini. Un’eccellenza della sanità veneta. «Con un sistema di presa in carico e cura totale della paziente che riduce la mortalità del 30%», precisa lo stesso Meneghini. Centro Donna che ora, grazie alla donazione di 10mila euro della Fondazione Peretti, fa un ulteriore passo avanti con l’ambulatorio nutrizionale. «Condurre uno stile di vita sano, con una corretta alimentazione - continua Meneghini - rende possibile prevenire circa un terzo dei tumori e per le pazienti sottoposte a chemioterapia riduce i disturbi e rende più efficace le terapia. Inoltre una corretta alimentazione porta a una riduzione della recidiva. Con il servizio nutrizionale completiamo il concetto di squadra nella sfida contro il cancro che possiamo vincere, ancora di più per il tumore alla mammella. Qui lavoriamo con un approccio multidisciplinare e percorsi personalizzati per dare alla donna una vita serena e normale. C’è sinergia tra mondo della sanità, volontariato e istituzioni». «Ogni giorno facciamo un passo avanti per una struttura a servizio della donna a 360° - spiega il dg Pavesi - questo è un ulteriore potenziamento per quello che diventerà l’unico centro di senologia dell’azienda, impegnata ad attivare entro l’anno un solo polo di senologia di riferimento al Centro Donna di Montecchio, con l’unificazione anche delle équipe di chirurgia senologica in una grande squadra». «La Fondazione Peretti sostiene da tempo i nostri progetti - aggiunge la presidente Andos Ovest Vicentino Piera Pozza -. Una richiesta di consigli alimentari è arrivata direttamente dalle pazienti, che a volte si affidano a giornali o internet. C’era bisogno di una educazione alimentare». L’ambulatorio, affidato a Gessica Schiavo, responsabile del servizio ospedaliero di nutrizione dell’Ulss 8, affiancata dalla nutrizionista Luciana Martelletto, sarà operativo settimanalmente per le pazienti segnalate dalla senologia. «Si aggiunge un tassello ad un puzzle sempre più completo», precisa il sindaco di Montecchio Milena Cecchetto, presente con l’assessore Maria Paola Stocchero. «La donazione si inserisce in un percorso più ampio già avviato con l’oncologia di Montecchio - aggiunge Lorella Peretti, vicepresidente dell’omonima fondazione -. L’ambulatorio è finanziato per un anno, con l’idea di un rinnovo per la continuità del servizio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA