Tenenza in onore di un concittadino

La nuova tenenza pronta a vestirsi a festa per la cerimonia di inaugurazione di domani. ARCHIVIO
La nuova tenenza pronta a vestirsi a festa per la cerimonia di inaugurazione di domani. ARCHIVIO
Antonella Fadda 08.06.2018

La tenenza di Montecchio Maggiore, che sarà inaugurata domani, avrà anche un nome: sarà infatti intitolata al carabiniere Mario Domenico Bicego. Era il 1941 quando il giovane nato a Montecchio, che all’epoca aveva 23 anni, si distinse per un’azione eroica a Bir Ghirba in Libia, durante la seconda guerra mondiale, e venne per questo motivo insignito della medaglia di bronzo al valor militare. Un nome montecchiano, quindi, per la tenenza castellana che in questo modo sarà ancora più vicina al territorio. Proprio l’intitolazione, e l’inaugurazione della struttura in via Salvo D’Acquisto, è in programma domani, alle 11, alla presenza delle autorità civili e militari. Una cerimonia che avrà tutti i crismi dell’ufficialità dal momento che la caserma dell’Arma, di proprietà comunale, era stata elevata da stazione a tenenza a dicembre dello scorso anno. Ma saranno due i giorni di festeggiamenti dal momento che l’inaugurazione sarà preceduta oggi alle 20.30 al cinema teatro di San Pietro, dal concerto della Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia ed aperto a tutti. «Ci apprestiamo a vivere due grandi giornate – dichiara il sindaco, Milena Cecchetto – perché ufficializziamo un grande risultato: la tenenza porta in dote un aumento di organico superiore alle 20 unità e un presidio 24 ore su 24 per rispondere a qualsiasi esigenza dei cittadini. Perché, come dico spesso, la sicurezza non è un costo, ma un investimento». Quella di Montecchio è la seconda tenenza del Vicentino, insieme a Dueville, e avrà competenza anche per i Comuni di Creazzo, Sovizzo, Monteviale e Gambugliano. I lavori erano iniziati circa quattro anni fa ed erano stati svolti dall’Ater di Vicenza. Due gli stralci previsti dal corposo progetto per una spesa totale di 4 milioni e 500 mila euro. Il primo, il cui costo è stato di 3 milioni e 700 mila euro, di cui 500 mila provenienti dalla Regione, è stato funzionale all’elevazione con l’ampliamento della struttura e la costruzione di una palazzina per gli alloggi dei carabinieri. Prossimamente, nel secondo stralcio, verrà costruita un’altra palazzina che ospiterà ulteriori appartamenti. La nuova struttura, che è compresa nella categoria degli edifici di interesse strategico rilevante, è sottoposta ad una serie di normative vincolanti fra cui l’abbattimento delle barriere architettoniche, la prevenzione incendi e le pareti in calcestruzzo armato. In occasione della cerimonia di domani, per permettere l’installazione del palco per la cerimonia e per garantire la sicurezza, sono state predisposte delle variazioni alla viabilità. Dalle 8 di questa mattina fino alla fine della manifestazione di domani, via D’Acquisto verrà chiusa al traffico per il transito e la sosta, con eccezione per i residenti e per i veicoli autorizzati. Domani non si potrà, inoltre, parcheggiare nell’area camper di via d’Acquisto e sarà chiusa al traffico piazza Carli né si potrà parcheggiare, dalle 8 del mattino fino al termine della cerimonia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA