Cani abbandonati Pagati 4 mila euro per il mantenimento

Il paese si appoggia al canile di Vicenza per ospitare i cani randagi
Il paese si appoggia al canile di Vicenza per ospitare i cani randagi
A.F. 01.09.2018

Ogni abitante di Sovizzo contribuisce con 59 centesimi all’anno per il mantenimento dei cani abbandonati. La convenzione stipulata fra il Comune sovizzese e quello di Vicenza, dove si trova il rifugio per cani, stabilisce infatti che per quest’anno l’Amministrazione versi 4 mila euro, cifra stimata in base al numero degli abitanti. In paese non è presente una struttura che possa ospitare gli amici a quattro zampe e quindi i cani randagi catturati sul territorio dal servizio veterinario di Vicenza sono ospitati nel rifugio di proprietà dell’Amministrazione del capoluogo berico, nella zona di Gogna, tra le vie Gogna, Vigolo e Mantovani, gestito dall’Enpa. La legge regionale prevede che ogni Comune provveda al ricovero dei cani abbandonati, o comunque ritrovati nel territorio di competenza, al loro mantenimento e alla cura della loro salute, fino alla riconsegna al loro proprietario o all’affidamento ad un nuovo padrone dopo l’adozione. Il “Rifugio del cane”, che ha annesso anche un canile sanitario, è punto di riferimento per 34 Comuni del territorio dell’ex Ulss 6 tra cui anche Sovizzo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA