Pensionato cade dal letto Salvato dopo due giorni

Allertata la polizia locale ed il Suem per salvare il 58enne bloccato a terra da due giorni. FOTO ARCHIVIO
Allertata la polizia locale ed il Suem per salvare il 58enne bloccato a terra da due giorni. FOTO ARCHIVIO
Antonella Fadda 01.06.2018

Cade dal letto e rimane bloccato sul pavimento per due giorni. Viene salvato dalla polizia locale “Dei Castelli”. Grazie alla segnalazione di un vicino, il pronto intervento di una pattuglia del comando di largo Boschetti e l’arrivo dei vigili del fuoco hanno molto probabilmente salvato la vita di L.P., 58 anni di Montecchio che vive in un appartamento in piazza Carli. Erano circa le 14 di ieri quando un vicino di casa si è rivolto al comando spiegando che dall’alloggio dell’uomo, che ha problemi fisici e che proprio a causa del suo stato di salute recentemente è andato in pensione, proveniva un forte odore. Immediatamente nello slargo castellano è arrivata una pattuglia. Gli agenti, dopo aver sentito gli altri condomini per capire la situazione e aver verificato da quanto tempo i vicini non vedessero il montecchiano, hanno accertato che l’auto del 58enne era parcheggiata già da due giorni. Segno inequivocabile, questo, che il pensionato non era uscito dalla sua abitazione e che forse poteva essere accaduto qualcosa di grave. A quel punto gli agenti sono arrivati al secondo piano e hanno bussato alla porta, ma non ha risposto nessuno. Sentendo che dall’appartamento arrivava l’odore gli agenti, temendo che fosse accaduto il peggio, dato che L.P. vive da solo, hanno deciso di chiedere l’intervento dei vigili del fuoco e di un’ambulanza del 118. La squadra dei pompieri, per poter entrare nell’alloggio, ha forzato una finestra. Una volta all’interno i soccorritori hanno controllato le diverse camere per poi dirigersi verso la stanza da letto dove hanno trovato il montecchiano steso a terra sulla schiena, molto disidratato ma fortunatamente vivo. A quanto pare l’incidente casalingo sarebbe accaduto martedì quando il pensionato si stava alzando dal letto. Nel compiere l’azione sarebbe improvvisamente scivolato e caduto. Visti i suoi problemi di salute, non sarebbe riuscito ad alzarsi né a chiedere aiuto. Non sarebbe riuscito neanche a raggiungere il cellulare per cercare di telefonare per allertare i soccorsi. Quindi è rimasto per terra per due giorni e una notte, sperando e pregando che qualcuno si accorgesse della sua assenza e che quindi lo salvasse da un tragico destino. Ad attirare l’attenzione del vicino, che poi ha segnalato alla polizia locale, è stato il forte odore. Una volta soccorso e stabilizzato, l’uomo è stato affidato alle cure dei sanitari del 118 che, dopo aver constatato il suo stato di salute, hanno deciso di trasportarlo al pronto soccorso dell’ospedale “Cazzavillan” di Arzignano. Fortunatamente le sue condizioni non sono gravi. «Questo caso – osserva Massimo Borgo, comandante della polizia locale “Dei Castelli” – testimonia come risultino fondamentali le segnalazioni da parte dei cittadini per un immediato e risolutivo intervento da parte degli agenti della polizia locale e delle altre realtà di soccorso preposte». • © RIPRODUZIONE RISERVATA