Estate di disagi in centro cantieri fino a fine agosto

Il cantiere in piazza Italia con la pavimentazione rifatta. GUARDA
Il cantiere in piazza Italia con la pavimentazione rifatta. GUARDA
Matteo Guarda 23.07.2018

Estate di cantieri in centro e di possibili disagi quella di quest’anno che a Montebello si ricorderà. Proseguono, infatti, a gran ritmo i lavori per l’ammodernamento della rete di distribuzione del gas e della rete fognaria. E mentre è stata completata la pavimentazione di piazza Italia, che tuttavia resterà chiusa al traffico un’altra decina di giorni per consentire il consolidamento del nuovo fondo in porfido, sono nel frattempo iniziati gli interventi di allaccio della rete alle utenze lungo via Generale Vaccari. Per permettere alla ditta incaricata di eseguire l’intervento nel più breve tempo possibile, da oggi a mercoledì 1 agosto resterà chiuso al traffico il tratto di via Vaccari che va dall’incrocio con via 4 Novembre a piazzale Cenzi. Sarà però aperto alla circolazione l’anello che comprende il tratto di via Vaccari, che va dall’incrocio con via 4 Novembre a piazza Italia, via 4 Novembre e via Marconi, attraverso il quale sarà possibile raggiungere anche il parcheggio del municipio, che sarà regolarmente aperto per l’intero periodo. Nei primi giorni di agosto poi via Vaccari sarà interamente riaperta, così come piazza Italia, mentre si procederà alla chiusura di via 4 Novembre per consentire i lavori di rifacimento della rete fognaria da parte del gestore Medio Chiampo. Sarà comunque garantito il doppio senso di marcia lungo via Marconi per sopperire alla chiusura di via 4 Novembre e creare il minor disagio possibile ai residenti. Il termine dei lavori è previsto per lunedì 20 agosto, quando su via 24 Maggio inizierà il cantiere di rifacimento del metanodotto con la conseguente chiusura al traffico della strada. «Abbiamo stilato una scaletta dei lavori che evitasse il blocco totale del traffico in centro - afferma il sindaco Dino Magnabosco -. In ogni fase saranno aperte alcune strade che permetteranno di circolare ed eviteranno ingorghi. Ci scusiamo per gli eventuali disagi ma si tratta di lavori che non potevano più essere rimandati per via della vetustà dei sottoservizi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA