La piazza si rinnova ma per il Comune lavori a costo zero

La piazza delimitata dall’area di cantiere che proseguirà a stralci per tutta l’estate. GUARDA
La piazza delimitata dall’area di cantiere che proseguirà a stralci per tutta l’estate. GUARDA
Matteo Guarda 02.06.2018

Sono partiti i lavori che cambieranno il volto del centro storico di Montebello. Una serie di interventi alla viabilità e all’area della piazza quantificabili in quasi mezzo milione di euro, che per le casse comunali saranno però completamente gratuiti. Come sia stato possibile l’interessante risultato lo spiega il sindaco, Dino Magnabosco. «Grazie ad un accordo con la società 2i Rete Gas, che gestisce la distribuzione del metano nel territorio comunale e che ha in corso un programma di lavori per la sostituzione delle vecchie condotte in paese, con il conseguente strascico di disagi – afferma Magnabosco – siamo riusciti ad avere come contropartita la realizzazione delle asfaltature sulle strade interessate dai lavori di scavo, la sostituzione del pavé lungo piazza Italia e la sistemazione dei marciapiedi in centro». Più in particolare, sulla centralissima via 24 Maggio l’intervento sarà complesso e prevederà la posa di un nuovo tipo di sampietrini, con i vecchi cubetti di porfido da cinque centimetri che cederanno il posto ad altri da otto, più spessi e larghi, adatti a sopportare meglio le sollecitazioni del traffico veicolare. Sempre in un’ottica di utilizzo di materiali più resistenti per sostituire quelli attuali, più fragili, spariranno i lastroni decorativi in marmo bianco e il disegno a coda di pavone per lasciare posto ad una lavorazione ad archi contrastanti. Del tutto innovativo, sarà poi il rialzamento del tratto della via in corrispondenza della piazza fino al livello della piazza, che avrà come effetto l’estensione di fatto della stessa superficie, utile in occasione di manifestazioni, e che agirà come dosso per moderare la velocità in centro. In questo tratto i porfidi saranno più chiari, sempre di colore grigio, ma di una tonalità più gradevole e capace di amalgamarsi con il contesto della piazza. Sarà inoltre sistemata la pavimentazione dei marciapiedi, dove non è più previsto il ciottolato, che sarà sostituito da lastre. Il costo risparmiato per questi soli interventi è stato stimato in 300 mila euro. Ma nell’accordo con il gestore del gas, i cui responsabili sono Paolo Vidal e Paolo De Grandis, rientra pure il rifacimento di quattro chilometri di asfaltatura, pari alla lunghezza dei cantieri per le nuove condotte, l’intervento ha un valore stimato di 150 mila euro. Il manto stradale sarà infatti posato per l’intera sede e non come abitualmente avviene per il ripristino della sola area di scavi. I lavori in centro, che toccheranno un’area ad alta densità di esercizi commerciali, procederanno per stralci di una cinquantina di metri, con conclusione prevista tra ottobre e novembre. «Ci rendiamo conto – precisa il sindaco - del disagio che ci potrà essere per le attività economiche e la clientela, ma viste le condizioni in cui si trovava il centro e la possibilità di sistemarlo a costo zero, riteniamo che siano ampiamente controbilanciati. Sono lavori che si sarebbero dovuti comunque fare nel giro di qualche anno, mentre fatti oggi sono gratis e, una volta finiti, daranno ancora più lustro alla presenza delle attività». • © RIPRODUZIONE RISERVATA