Furti su auto, dieci finestrini a pezzi

I ladri hanno agito in alcune vie di Alte Ceccato distruggendo una decina di finestrini. FADDAIl bottino è stato magro, ingenti invece i danni. FADDA
I ladri hanno agito in alcune vie di Alte Ceccato distruggendo una decina di finestrini. FADDAIl bottino è stato magro, ingenti invece i danni. FADDA
Antonella Fadda 31.12.2019

Raid di furti notturni a Montecchio Maggiore ai danni di circa una decina di auto parcheggiate in strada. Non è stata certo un’antivigilia di Capodanno tranquilla per alcuni castellani che ieri mattina si sono svegliati trovando i finestrini delle loro vetture spaccati. Fra sabato e domenica i soliti ignoti, approfittando delle ore notturne e con il favore delle tenebre, hanno passato in rassegna alcune vie dell'abitato di Alte Ceccato, in particolare nelle zone residenziali di piazzale Collodi, nelle vie Fermi e Rossini e anche in via Archimede e via Nievo. A quanto pare i ladri, è probabile che si tratti piuttosto di un gruppetto formato da almeno due malviventi e presumibilmente armati di un oggetto contundente per rompere in maniera veloce i vetri, avrebbero passato al setaccio alcune auto parcheggiate in strada e in alcuni piccoli parcheggi pubblici con l'intento di accaparrarsi chissà quali ricchi bottini. L’obiettivo era ovviamente il furto, e non il mero vandalismo, e sono entrati in azione frantumando i finestrini laterali delle vetture. In alcuni casi hanno colpito il vetro della parte del conducente, in altri casi del passeggero. La scelta del finestrino è forse stata decisa a seconda di come le automobili erano state parcheggiate dai proprietari oppure se i malviventi avevano notato, guardando dall’esterno, qualcosa che potesse essere potenzialmente interessante per essere agevolmente rubato. Da quanto emerso, però, sarebbero riusciti ad arraffare solamente le poche monetine lasciate nei vani portaoggetti o comunque oggetti di poco conto. Sarà ben più pesante, invece, per i proprietari il costo per la riparazione dei vetri e per sistemare la carrozzeria. Vista l’ora tarda, i malviventi avrebbero agito dopo le due del mattino, nessuno si sarebbe accorto di nulla o avrebbe sentito rumori fuori dall’ordinario. Forse uno dei ladri, nella rottura di un finestrino, si sarebbe anche ferito poiché sarebbero state ritrovate delle tracce di sangue cadute sui pneumatici e sull’asfalto. L’amara scoperta dell’accaduto è stata fatta ieri mattina dagli stessi proprietari dei mezzi danneggiati, si stima potrebbero aggirarsi in totale sulla decina, i quali non hanno potuto fare altro che constatare ciò che era accaduto e denunciare il fatto ai carabinieri della tenenza di Montecchio, che ora stanno indagando sull’episodio. Ma l’identità dei balordi potrebbe esser scoperta presto. Durante il loro raid sarebbero stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza di un hotel che si trova vicino a piazzale Collodi. I filmati sono stati messi a disposizione dei militari dell’Arma che visioneranno entro breve tempo le immagini; i fotogrammi potranno sicuramente rivelare numerosi elementi utili per risalire all'identificazione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA