Interventi al cimitero Fatto l’appalto si parte in autunno

L’ingresso del cimitero
L’ingresso del cimitero
I.BER. 27.08.2018

Centoventi loculi e cinque tombe di famiglia: lavori in autunno nel cimitero maggiore di Brendola. Conclusa la gare il Comune ha la ditta che realizzerà l’intervento nella parte vicino all’ingresso attuale del cimitero, entrando a sinistra i loculi e a destra le tombe di famiglia. «Pensiamo di partire ad ottobre con questo cantiere – spiega l’assessore ai lavori pubblici Matteo Fabris – ma dobbiamo vedere come procede quello di Acque del Chiampo su Via Dante». Questo non solo per accedere al cimitero con i mezzi necessari al cantiere, ma anche perché gran parte del parcheggio è adesso occupato da attrezzature e materiale di risulta derivante proprio dai lavori su via Dante. «Con questi loculi non useremo tutto lo spazio a disposizione – prosegue Fabris – ne resterà una parte proprio vicino all’ingresso. Con questo intervento prevediamo di essere a posto per circa una decina d’anni. Poi si dovrà pensare ad ampliare il cimitero». Anche sul cimitero di San Vito sono previsti alcuni lavori: «La priorità a San Vito è sistemare la strada d’accesso al cimitero che è ceduta con il passaggio di mezzi pesanti. È un lavoro da fare il prima possibile, contiamo al massimo all’inizio del 2019», sono le parole di Fabris. «Per ampliare l’area cimiteriale abbiamo un progetto già previsto in bilancio, ma dobbiamo verificare le entrate – conclude Fabris -. Si tratterebbe di realizzare una sessantina di loculi davanti, ma ci confronteremo con la comunità di San Vito che è molto legata al proprio cimitero». • © RIPRODUZIONE RISERVATA