Abitazione a fuoco
Paura e danni
Mistero sulle cause

In via Meucci a Brendola sono intervenuti pompieri e carabinieri
In via Meucci a Brendola sono intervenuti pompieri e carabinieri
04.09.2018

BRENDOLA. L’allarme è scattato poco dopo le 19 di ieri. A chiedere l’intervento dei vigili del fuoco sono stati alcuni residenti che avevano notato un’alta colonna di fumo nero sollevarsi da un’abitazione sfitta al civico numero 77 di via Meucci, nella zona industriale di Brendola.  Dal comando provinciale di via Farini sono partiti immediatamente tre automezzi, che hanno raggiunto la zona a sirene spiegate.

 

Le operazioni di spegnimento del rogo sono state più complicate del previsto. Dodici pompieri hanno lavorato incessantemente per diverse ore prima di riuscire ad avere la meglio sulle fiamme. Dopodiché, sono cominciati gli accertamenti. Le cause del rogo sono ancora all’esame dei vigili del fuoco e dei carabinieri. Secondo le prime informazioni, l’abitazione era disabitata e a bruciare sarebbe stato il materiale accatastato all’interno.

 

Al momento, soccorritori e militari non escludono alcuna ipotesi. Un quadro più completo lo si avrà nelle prossime ore. Non si registrano né feriti né intossicati.