Giardini e balconi Premiati i migliori con nove medaglie

Un momento della premiazione del concorso “Il Bel Paese”.  G.AR.
Un momento della premiazione del concorso “Il Bel Paese”. G.AR.
Giulia Armeni 04.09.2018

Pioggia di premi per l'edizione appena conclusasi del concorso intitolato “Il Bel Paese”. La kermesse del verde e del giardinaggio che da anni elegge i migliori pollici verdi di Sandrigo si è infatti chiusa ufficialmente con decine di riconoscimenti e menzioni speciali assegnate in una delle scorse serate. Sul podio, nella sezione “Miglior orto”, sono saliti Damiano Cuman come primo classificato e, al secondo posto ex equo, Patrizia De Rosso e Flavio Barcaro. Trofei a parte per la scuola dell'infanzia Andrighetto di Ancignano e per la cooperativa Margherita. Quest'ultima in particolare, ha fatto del suo orto sociale avviato nel 2016 un'occasione di coinvolgimento e crescita per gli ospiti disabili. Per la categoria “Miglior balcone” un doppio oro e doppio argento sono andati a Elisabetta Stocco e Roselvi Cappellari e Salone Rosanna e Gabriela Zilio. I premi per il “Miglior giardino” sono stati assegnati, invece, a Nadia Sandini Pellegrin e a Tarcisio Meneghetti. Per il senso civico e l'impegno costante messo in campo nei settori della cura della cosa pubblica si sono aggiudicati il riconoscimento per il “Miglior contesto urbano” i cittadini che volontariamente mantengono la piazza di Lupia, il cimitero di Lupia, le piazze di Sandrigo, le vie del centro e via Astichello. Altre menzioni sono andate a Francesco Parma, Annaviola Faresin e al distributore Pit Stop di Scaldaferro. La kermesse, nata nel 2013, è promossa dal comitato per le attività culturali della biblioteca, dal Comune e dalla Pro loco, in collaborazione con “Sandrigo30” e anche con l'Associazione dei commercianti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA