Area pubblica all’asta Ed è il sesto tentativo

Il terreno di via dei Tigli va all’asta per la sesta volta.ARCHIVIO
Il terreno di via dei Tigli va all’asta per la sesta volta.ARCHIVIO
Giulia Armeni 19.12.2018

Quattro anni e cinque tentativi di vendita dopo, il terreno comunale di via dei Tigli torna all'asta. L'amministrazione comunale ci riprova tirando fuori dal cassetto il bando per l'alienazione del lotto da 527 metri quadrati a due passi dal municipio e dietro all'edificio delle ex scuole elementari monticellesi. Prezzo invariato rispetto all'ultima procedura del 2017 e alla penultima del 2016, la terra è proposta nuovamente a 95.914 euro, con un volume edificabile di 685,10 metri cubi. Un'offerta che il Comune spera almeno questa volta possa risultare appetibile agli acquirenti, dopo le gare e le manifestazioni d'interesse andate deserte in passato. Cinque appunto quelle cadute nel vuoto da quando, nel 2014, si era cominciato a cercare di introitare risorse extra dalla dismissione di parte del patrimonio, in terreni ed immobili, locale. Questo dopo che l'ente era entrato in possesso dell'appezzamento da 527 e di un altro da 604 metri quadrati che, in origine, erano di proprietà dell'ospedale di Vicenza: ad accorgersi che Monticello stava gestendo e facendo manutenzione da oltre 40 anni delle aree non sue era stato, nel 2012, l'allora segretario comunale. In seguito a quelle verifiche erano state avviate le pratiche per la cessione formale e il resto, come si dice, è storia. Messo all'asta inizialmente in un blocco unico da 1250 metri quadrati, il pacchetto di via dei Tigli era stato poi suddiviso in due porzioni da 527 e 604 mq. • © RIPRODUZIONE RISERVATA