I diritti e i doveri dei neo diciottenni Costituzione in dono

I neo diciottenni di Camisano alla serata organizzata in municipio.  M.M.
I neo diciottenni di Camisano alla serata organizzata in municipio. M.M.
M.M. 14.01.2019

Compiere 18 anni vuol dire avere nuovi diritti, ma anche nuovi doveri. Si è parlato proprio di questo durante una serata informativa organizzata nei giorni scorsi dal Comune di Camisano, in municipio. Ospiti dell’incontro i neo diciottenni del paese, una cinquantina di ragazzi nati nel 2000 e nel 2001, che durante l’evento hanno preso maggiore coscienza di cosa significhi diventare maggiorenne. Ad aprire la serata il sindaco Eleutherios Prezalis, seguito dall’intervento di Valentina Cappellari, consigliera, che ha illustrato le caratteristiche dell’ente comunale. Hanno poi parlato con i ragazzi anche Roberto Pegoraro, presidente della Fidas di Camisano, e Giovanna Barato, presidente del gruppo camisanese dell’Aido. «Con i 18 anni i giovani acquisiscono più maturità - ha spiegato Elena Agostini, assessore alle politiche giovanili -, è quindi l’età giusta per avvicinarsi alla realtà del volontariato». La serata si è conclusa con la consegna ai neo diciottenni di una copia della Costituzione, e con un aperitivo “Meno alcol, più gusto”, per sensibilizzare sul consumo responsabile di alcolici. • © RIPRODUZIONE RISERVATA