Apre il supermercato Rondò allo sprint e code

Il supermercato Tosano è ormai completato, apre il 15.TROGUUna foto del cantiere nella rotatoria del Botteghino. TROGU
Il supermercato Tosano è ormai completato, apre il 15.TROGUUna foto del cantiere nella rotatoria del Botteghino. TROGU
Valentina Magnarello 13.11.2018

Devono armarsi di pazienza gli automobilisti che percorrono in questi giorni la statale 46 del Pasubio. A Costabissara si sta lavorando per sistemare la grande rotatoria del Botteghino e questo comporta disagi per il traffico. Del resto, il 15 novembre apre ufficialmente l’IpterTosano e per quella data la viabilità dovrà essere il più possibile sistemata. Il supermercato è stato costruito proprio in prossimità della strada provinciale 46 che da Vicenza porta a Schio e Thiene. Un arrivo che ha contribuito a realizzare la grande rotatoria nuova, tanto che il sindaco ha parole di elogio per i titolari del centro vendita. «Esprimo la mia soddisfazione per l’apertura di questo nuovo supermercato per due motivi –spiega la prima cittadina, Maria Cristina Franco-. In primis, perché grazie a Tosano abbiamo potuto realizzare la tanto attesa rotatoria del Botteghino e poi perché così aumentiamo le potenzialità commerciali del nostro Comune». Di parere contrastante i commercianti locali che temono invece ripercussioni sulla vendite. Già da tempo, i piccoli supermercati sono in subbuglio per contrastare il colosso veronese della grande distribuzione conosciuto ovunque per la politica di forte riduzione dei prezzi. Molti punti vendita si sono già attrezzati per parare il colpo con una serie di riduzioni sugli scaffali o andando verso la vendita di prodotti alimentari più ricercati e di massima qualità. Non nasconde la preoccupazione per le possibili ricadute sul commercio locale la presidente di Confcommercio di Costabissara, Paola Verzara. «Non si sentiva di certo la necessità di un altro supermercato sul nostro territorio, perché quelli che già ci sono rispondono appieno alle effettive esigenze della cittadinanza –spiega Paola Verzara. Ovviamente non possiamo contestare questa apertura che evidentemente è a norma dal punto di vista urbanistico, ma il rischio che si corre in questi casi è che si inneschi un “cannibalismo commerciale”, sia a danno degli stessi supermercati, sia, soprattutto, a danno degli esercizi di vicinato che garantiscono un essenziale servizio di prossimità ai cittadini. Per questo sarebbe utile che, così come si è dato il via libera a questo nuovo supermercato, si proceda anche a garantire un sostegno ai piccoli negozi di Costabissara accogliendo la proposta avanzata nei mesi scorsi dalla Confcommercio provinciale di eliminare i tributi locali per tre anni a chi riapre un negozio sfitto. Il Comune di Altavilla Vicentina questa proposta l’ha già accolta e rilanciata, prevedendo in più contributi per le attività esistenti che procedono ad interventi di ammodernamento e per i giovani che aprono nuove attività. Il nostro auspicio è che Costabissara ne prenda esempio approvando questo tipo di agevolazioni». Il nuovo Ipertosano avrà una superficie di vendita di sei mila metri quadrati, con 30 casse in tutto. Il supermercato inizierà l’attività lavorativa con 100 dipendenti del posto che saranno integrati da personale di altre provenienze fino a quando sarà stabilizzato il fabbisogno in base ai volumi di vendita. Il parcheggio esterno potrà contenere oltre mille posti auto. «Non posso che essere soddisfatto per l’apertura di un nuovo punto vendita così moderno in una zona a cui teniamo molto –spiega il titolare, Anerio Tosano-. Il prossimo anno è prevista una nuova apertura ad Arzignano oltre ad altri interventi di restyling e di ampliamento in molti punti vendita, con la realizzazione di forni e di laboratori per la produzione del pane fresco e pasticceria». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

CORRELATI