Due cugini morti
d'infarto a tre ore
l'uno dall'altro

L'intervento dei soccorsi sul Grappa
L'intervento dei soccorsi sul Grappa
20.12.2018

SEMONZO/BORSO DEL GRAPPA. Muoiono di infarto a distanza di tre ore l’uno dall’altro. Due cugini di Semonzo e Borso sono deceduti in luoghi e momenti diversi, entrambi colpiti da un attacco cardiaco che non ha lasciato loro scampo. Il doppio dramma, a pochi giorni dalle festività natalizie, ha colpito le famiglie di Oscar Andriollo, 67 anni, e Daniele Lunardon, di 70.

 

Tutto è iniziato poco dopo le 10 di ieri, quando Andriollo, pensionato residente a Semonzo, è partito per il Grappa, insieme a un cugino. I due erano abituati a fare quella passeggiata, nella quale si avventuravano spesso quando le condizioni meteo lo permettevano. Erano arrivati a circa 1200 metri di altezza, sulla strada sterrata che porta a malga Meda, nel territorio montano di Borso al confine con Romano d’Ezzelino, quando Andriollo si è accasciato al suolo.

 

Intorno alle 13, nella sua abitazione di Borso, è invece spirato Daniele Lunardon, secondo cugino della vittima, che era ancora all’oscuro della tragedia che aveva colpito il parente. A trovare il corpo senza vita è stato il nipote, che stava cercando di contattarlo da circa un’ora, senza riuscirci, così preoccupato aveva deciso di passare a controllare.